Il terrorismo significa cose diverse per persone diverse. In quanto tale, non ha una definizione universale e l'aspetto del terrorismo è regolarmente contestato.

Questo dibattito sulla definizione indica che il terrorismo è una questione di percezione. Cioè, dove una persona vede un terrorista, un'altra vede un combattente per la libertà, un patriota o anche una vittima.

VIOLENZA POLITICA

La violenza politica è un termine che copre il terrorismo, l'insurrezione, la guerriglia, le rivolte e la guerra civile. Ciascuno differisce per carattere e obiettivo. Alcuni, come l'insurrezione, sono solitamente progettati per distruggere il governo esistente o ridisegnare i confini geografici. Diverse forme di violenza politica possono coesistere simultaneamente.

Il terrorismo trattato come violenza politica mostra che bombe e proiettili hanno uno scopo politico. La morte e la distruzione sono una robusta leva politica. Il terrorismo, se applicato efficacemente, può influenzare un governo in concessioni politiche.

Per quanto riguarda il terrorismo, l'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE) fa riferimento a Violent Extremism and Radicalization Leading to Terrorism (VERLT). L'OSCE ha collegato il terrorismo alle condizioni che lo causano.

IDEOLOGIA

Un altro ingrediente essenziale del terrorismo è l'ideologia. Violando i valori fondamentali di giusto e sbagliato, l'ideologia fondamentale giustifica averlo fatto. L'ideologia scusa la violenza e dà la colpa ad altri, di solito attori statali.

Le organizzazioni terroristiche usano l'ideologia per nominare "obiettivi legittimi" e per giustificare gli attacchi contro di loro. L'ideologia convince i terroristi ei loro sostenitori che ciò che stanno facendo è necessario (non può essere ottenuto con mezzi pacifici) e non è colpa loro (il governo li ha costretti a imbracciare le armi). In questo contesto, l'ideologia è spesso un'interpretazione distorta di un testo religioso o storico che travisa grossolanamente il modo in cui è comunemente inteso.

L'ideologia è un prisma attraverso il quale i terroristi interpretano le azioni del governo e si estende all'indottrinamento per formalizzare il reclutamento di una persona in un'organizzazione terroristica. La norma è prendere di mira i vulnerabili. Riempire le fila di persone provenienti dalle zone più povere che si sentono emarginate.

È significativo che l'ideologia mantenga freschi odi e pregiudizi di vecchia data attraverso nuove lamentele politiche, economiche o sociali, reali o percepite. Associare il pensiero "loro o noi" a una lamentela corrente di solito implica tornare indietro di secoli per mantenere vivi antichi miti e ferite.

In diritto, il Terrorism Act del Regno Unito (2000) definisce strettamente il terrorismo.

  1. In questa legge "terrorismo" indica l'uso o la minaccia di un'azione in cui:
    1. l'azione rientra nella sottosezione (2),
    2. l'uso o la minaccia sono progettati per influenzare il governo o per intimidire il pubblico o una parte del pubblico,
    3. l'uso o la minaccia è fatto allo scopo di promuovere una causa politica, religiosa, razziale o ideologica

31 dicembre 2020

  1. L'azione rientra in questa sottosezione se:
    1. comporta gravi violenze contro una persona,
    2. comporta gravi danni alla proprietà,
    3. mette in pericolo la vita di una persona, diversa da quella della persona che ha commesso l'azione,
    4. crea un grave rischio per la salute o la sicurezza del pubblico o di una parte del pubblico, o
    5. è progettato per interferire seriamente con o per interrompere seriamente un sistema elettronico.
  1. L'uso o la minaccia di azioni che rientrano nella sottosezione (2) che comportano l'uso di armi da fuoco o esplosivi è terrorismo indipendentemente dal fatto che la sottosezione (1) (b) sia soddisfatta o meno.

PROPAGANDA

Al di là degli atti di violenza e della loro minaccia, c'è la propaganda. Il terrorismo non può sopravvivere senza retorica. Ha bisogno di una buona strategia mediatica: in breve, le parole contano.

Le organizzazioni terroristiche devono etichettare chi è il "nemico" e spiegare perché in modo semplice

slogan che risuonano con la loro base e un pubblico distante. "Fake News" e varie piattaforme di social media rendono più facile che mai per un'organizzazione terroristica diffondere il proprio messaggio. Le bugie possono essere mascherate e hanno viaggiato per il mondo due volte prima che la verità venga ascoltata.

Un'organizzazione terroristica è invariabilmente un attore non statale. Si vede a fare la guerra ma non si considera vincolato dalle leggi di guerra, come le Convenzioni di Ginevra sul trattamento dei prigionieri e non prende di mira i civili.

È più facile commettere un atto terroristico che prevenirlo, così come è più facile trasmettere raffiche di inganni semplicistici che tirare fuori una verità appesantita da lunghe spiegazioni.

Il terrorismo si basa sul fatto che lo Stato commetta errori. Spesso uno stato reagisce in modo eccessivo a un attacco terroristico o introduce misure di sicurezza repressive. Entrambe le risposte giocano nelle mani dei leader di un'organizzazione terroristica. Una campagna terroristica porta le persone a dirigere e gestire, per le quali un governo può essere il loro strumento di reclutamento più efficace.

SOSTEGNO AL TERRORISMO

Le organizzazioni terroristiche, per quanto brutali e ingannevoli, godono del sostegno all'interno delle comunità locali che affermano di rappresentare. A livello internazionale, le organizzazioni terroristiche traggono profitto dal supporto passivo in tutto il mondo in sintonia con l'obiettivo dell'organizzazione: ottenere

sbarazzarsi del governo esistente, attaccare un "nemico" tradizionale o creare nuova terra

frontiere. Alcuni stati-nazione prestano anche sostegno, il che è particolarmente utile all'organizzazione terroristica se si tratta di uno stato confinante.

Uno stato vicino comprensivo può vedere un'organizzazione che commette atti legittimi di protesta politica piuttosto che terrorismo. O, in altre parole, non considererà un crimine l'omicidio di un agente di polizia in un'altra giurisdizione oltre confine.

Il supporto passivo tende a estendersi al supporto attivo - fornitura di finanziamenti e munizioni - insieme a notizie che ripuliscono la propaganda dell'organizzazione terroristica.

Sapere che il terrorismo è un fenomeno complesso è il primo passo per comprenderlo. E solo comprendendo il terro

it_ITItaliano